Renascentia

O me o vita, domande come queste mi perseguitano. 

Infiniti cortei di infedeli. 

Città gremite di stolti. 

Che v'è di nuovo in tutto questo, o me o vita.

Risposta, che tu sei qui, che la vita esiste, e l'identità, che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso. 

Che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso.

Quale sarà il tuo verso?”

 

Robin Williams - L'Attimo Fuggente

 

 

 

Con questi magnifici versi, siamo a presentarvi il progetto “Renascentia”.

Dedicato ad adolescenti minorenni (e non), e loro famiglie.

Il progetto assiste le vittime di pedofilia, droghe, bullismo e abusi in genere.

 

L’Associazione, attraverso operatori professionisti, accoglie, sostiene e segue sia i ragazzi che le loro famiglie in un percorso atto al recupero psichico, umano e sociale.

I professionisti che interverranno saranno Psicologi, per quanto riguarda la prima accoglienza. 

In campo poi saranno disponibili Avvocati.

 

In fase di accoglienza (gratuita), verranno fissati 3 incontri + 1 (su valutazione), nei quali l’assistito/a verrà ascoltato, accolto e supportato nella sua problematica.

 

Successivamente verrà proposto, all’assitito/a, un percorso psicologico di 6 mesi (gratuito), così come un supporto legale (gratuito patrocinio).

 

 

Al termine dei 6 mesi verrà valutato, assieme all’assistito/a, se proseguire con l’assistenza.

 

SE SEI STATA/O VITTIMA (MAGGIORENNE O MINORENNE), DI UN ABUSO (DI QUALSIASI NATURA),  CONTATTACI (oppure chiamaci al 3485240084)

 

IL PRIMO COLLOQUIO UFFICIALE AVVERRÀ IN PRESENZA DI UNO PSICOLOGO DELL'ASSOCIAZIONE

L'INTERESSATA/O NON HA NESSUN VINCOLO NEI CONFRONTI DELL'ASSOCIAZIONE E POTRA' INTERROMPERE I CONTATTI E GLI INCONTRI IN QUALSIASI MOMENTO SENZA FORNIRE NESSUNA GIUSTIFICAZIONE E SENZA NESSUNA RESPONSABILITÀ'

TUTTI I DATI FORNITI SARANNO TRATTATI IN FORMA ANONIMA 

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE NON EFFETTUA RACCOLTE FONDI PORTA A PORTA CHIUNQUE USI QUESTO SISTEMA PER CONTO O A NOME NOSTRO E' DA SEGNALARE IMMEDIATAMENTE ALLE AUTORITA' DI POLIZIA O CARABINIERI